I politici mi amano

sabato 23 febbraio 2008

INCIDENTI STRADALI anche il mio

Stamattina, mentre accompagnavo mio figlio a Pavia ho rischiato due incidenti. Il primo al confine di Villanterio con un autoarticolato che uscendo da una struttura laterale ha dovuto invadere la mia corsia per immettersi sulla Lodi Pavia. La visibilità era sotto i 30 metri ma qui andando pianissimo ho dovuto solo rallentare. Un Km più avanti, mentre viaggiavo un pò più sostenuto, la conducente di una Micra vecchio tipo di colore verdino , ha avuto la bella idea di tentare il sorpasso di un TIR , nonostante la presenza della riga continua e della fitta nebbia. Qui ho dovuto bloccare la vettura, rischiando comunque la collisione frontale o l'uscita nel campo laterale. Un pò l'esperienza, un pò la fortuna siamo riusciti a passare tutti e tre indenni. Ma benedetta donna, ti perdono ma vale la pena di rischiare e far rischiare la pelle per arrivare un minuto prima? In quel momento m'è tornato alla mente il terribile incidente alla guida del mio ex scooterone disintegrato al semaforo del cimitero. Lì sono passato col verde ed una macchina mi ha tagliato la strada. Allora finii in prognosi riservata e tuttora porto i terribili ricordi anche fisici. Allora il T-RED serve per la sicurezza o per succhiare i soldi. Se passavo col rosso, eravamo solo io e lui, ne sarei uscito incolume. Non sono balle, ho il verbale dei carabinieri. Ciao a tutti.

5 Commenti:

  • Beh, dai, almeno è stato divertente!

    Che ti frega di schiantarti un'altra volta? Al limite ti facevi pagare per nuovo.

    Di Blogger Muu, Alle 23 febbraio 2008 18:04  

  • Siamo alle solite, passata la festa gabbato lo santo. Io sono stato in prognosi riservata già una volta, non vorrei ripetere l'esperienza. Oggi è andata bene ma chissà cosa ci riserva la vita. Ciao papà.

    Di Blogger max-buck-office, Alle 23 febbraio 2008 22:02  

  • Ma se schiattavate tutti e due qualche lacrimuccia l'avrei anche versata. Re Luigi XIV diceva: Parigi val bene una messa! Ciao Phil

    Di Anonymous Anonimo, Alle 23 febbraio 2008 23:16  

  • Purtroppo nella vita frenetica di oggi contano solo il tempo ed il denaro. I valori chissenefrega. Bisognerebbe imparare dell'antica saggezza contadina. Si semina in autunno e si raccoglie in estate mentre oggi si vorrebbero cogliere i frutti il giorno prima.

    Di Anonymous Anonimo, Alle 23 febbraio 2008 23:27  

  • Ho letto l'articolo sul Cittadino del 1/3/2008 'Un libro su Bertolotti'. Bello e commovente. G. Bos., autore del trafiletto, omette di dire che Giancarlo è morto allo stupido incrocio verso Pavia, appena fuori Sant'Angelo che necessita di essere sistemato con una rotatoria che limiterebbe velocità e pericoli per l'incolumità degli autisti.

    Di Anonymous Anonimo, Alle 2 marzo 2008 14:37  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page