I politici mi amano

sabato 8 marzo 2008

ELEZIONI II° atto

Eccoli di nuovo. Ex-pseudofascisti, non dimentichiamo i lager, e cattocomunisti, non dimentichiamo crociate ed infoibamenti e quant'altro, che, solo a parole, difendono le minoranze e sono disponibili ad accogliere gli stranieri in cerca di una vita migliore, cercano di fagogitare, se non addirittura di eliminare le minoranze politiche e non . I due grandi schieramenti sono speculari, non disponibili alla grande coalizione solo per motivi di spartizioni e quindi del vile danaro. Lo spettacolo è il solito. Noi siamo il nuovo che avanza. Berlusconi Vs Veltroni. Io mi presento da solo ed io anche, poi mi alleo con AN e federo la Lega, quell'altro si cucca Di Pietro ed include i radicali e si comincia a litigare per le poltrone. De Mita escluso dal PD, ripescato dal povero Casini, che roba. Di Liberto, per mero calcolo o perchè costretto lascia il posto ad un operaio della Thissen Group. Programmi, chiacchiere e niente altro. Si è parlato dell'abolizione del Senato, anacronistico due camere che fanno la stessa cosa, delle comunità montane, di cui una è sul mare in Sardegna, della cancellazione delle province, risultato ne spuntano da tutte le parti anche con 20.000 abitanti. Costi della politica che aumentano ai danni dei cittadini, macchine blu, scorte inutili, viaggi per affari propri a bordo di aerei di Stato, dipendenti statali e parastatali in eccesso e per niente efficienti. E adesso ci vengono a dire di votare solo per loro due, altrimenti sarebbe un voto perso (da loro n.d.r.). La spartizione delle cadreghe non finirà mai. Viva il popolo bue. Che schifo, partendo dai consigli di zona alla Comunità europea, passando attraverso tutti i parassiti intermedi.

6 Commenti:

  • grazie della tua visita sul mio blog ciao a presto

    Di Blogger ROBERTO CAPRIOTTI, Alle 8 marzo 2008 18:12  

  • La Je è passata anche qua! --> ♥
    (traccia)

    non scrivo nulla sulle elezioni perchè non mi intendo di politica e per come la vedo io tutti i politici sono uguali..alla fine quel che ne risulta è un benessere per i loro porci comodi =.=

    Di Anonymous La Je, Alle 9 marzo 2008 15:52  

  • Je, mi fa piacere la tua visita. Guarda però che non sono un maniaco ma il papà di Muu e del Fratello di Muu. Sappi comunque che non andare a votare non serve a niente. Come diceva Sant'Agostino 'Tra i mali, si sceglie il minore'. Un abbraccio paterno. Ciao

    Di Blogger max-buck-office, Alle 9 marzo 2008 16:12  

  • Se votassero solo quelli che leggono giornali, non ci sarebbe partita ma siccome vige il suffragio universale,state attenti:è nella fascia meno acculturata che sfonda la destra.
    Massimo d'Alema - corriere della sera del 30/03/808
    CON L'AUGURIO DI ESSERE IN TANTI,ONORATISSIMO DI APPARTENERE A QUEST'ULTIMA FASCIA. Come del resto lo sarai anche tu. ciao
    cr23039

    Di Anonymous Anonimo, Alle 4 aprile 2008 16:29  

  • @ cr23039 Ma dire che chi vota a destra è meno acculturato è come quando il Berlusca ha dato dei coglioni a quelli che votavano a sinistra. Non mi sembra un'uscita intelligente. Ciao

    Di Blogger max-buck-office, Alle 4 aprile 2008 23:20  

  • REPUBBLICA 08/04/08
    VELTRONI: Sui ns/cartelli c'è scritto la frase "Si può fare" Adesso penso che il 14/04/2008 potremo scrivere " Ce l'abbiamo fatta!............"ad averlo nel culo" Italia comincia a cambiare" Hai indovinato,bravo!
    Ciao e buona serata.
    cr23039.

    Di Anonymous Anonimo, Alle 16 aprile 2008 17:00  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page