I politici mi amano

domenica 25 ottobre 2009

Politici ed affari personali e non .. che schifo!!!!

Leggo a pag. 41 del "Cittadino di sabato 24 ottobre 2009: gli inquinatori ci costano 63 milioni (e purtroppo si parla in euro) tra gli altri si parla anche della disc. Molina di S.Angelo Lod. per 258.000 mila euro. Perchè devo pagare io e tutti gli altri cittadini? Ma vale per tutti gli altri citati, è ora di finirla che con il fatto che pagano i cittadini comuni questi rimangano impuniti. Deve pagare chi ha speculato e secondo me dovrebbero anche metterli in gattabuia e buttare via la chiave. Ed invece circolano con un bel sorriso come dire a noi ... che fessi che siete ...
I sindaci, i presidenti della provincia, i governatori delle regioni, i parlamentari, governi vari con scarsissima opposizione cosa stanno lì a fare?
Leggendo l'articolo si capisce chiaramente che non sono certo lì per difendere i ceti più o meno deboli, non certo a difendere gli oppressi e chi svanga
Poi a Sant'Angelo Lodigiano, mi sembra di ricordare, che ci sia in ballo anche una galvanica da sistemare, ovviamente sempre a nostre spese.
Inoltre si legge nell'articolo che questi personaggi girano con aerei personali, qui li vediamo con macchine iperboliche ... e tutti porgono ossequi ...
Vi sta bene, sempre zitti per paura di chissà che .. loro ci devono temere!!!!
Ma noi siamo proprio fessi ad andarli a votare, in più oggi si svolgono le primarie della sinistra, chissà che tipo di elezione è e bisogna pure pagare!!!!!!!
Dire che siamo all'assurdo è un complimento!
Ma anche quando andiamo a votare nelle elezioni vere sembra che non paghiamo, perlomeno direttamente, ma c'è un rimborso elettorale molto superiore alle primarie del PD, che, tra l'altro, ha aggirato o meglio raggirato il referendum che aboliva il finanziamento ai partiti!
Oramai il motto imperante di molti politici è:
eh, ma prima c'erano quegli altri ...
e:
Francia o Spagna purchè se magna ...
nessuno si sente mai responsabile di niente.
Mi fate schifo, mi fate schifo, mi fate schifo!

26 Commenti:

  • si parla solo della provincia di Lodi che conta meno di 200.000 abitanti, a volte mi dimentico che mi leggete da diverse zone dell'Italia...

    Di Blogger Il Massimo, Alle 25 ottobre 2009 18:38  

  • Il problema non è solo a Lodi, come si dice ...tutto il mondo è paese!

    Concordo con il tuo schifo!
    Ciao Suysan

    Di Anonymous Anonimo, Alle 25 ottobre 2009 18:45  

  • non è un gran consolazione ma ne prendo atto.

    Di Blogger Il Massimo, Alle 25 ottobre 2009 19:30  

  • sono d'accordo.... io ti eleggo perchè mi prometti certe cose...se sbagli o non mantieni le promesse.....PAGHI

    Di Blogger Bruno, Alle 27 ottobre 2009 08:52  

  • è dolorosamente vero caro Max...ma pare che alla gente non gliene freghi un bel niente! solo se gli toccano il proprio orticello allora (forse) alzano la cresta... ma intanto fan tutti quel che han voglia CERTI che ci sarà prima o poi un condono, uno scudo fiscale ... che insomma in un modo o nell'altro "la si fa franca".

    ciao!
    Alessandra

    Di Blogger Alessandra, Alle 28 ottobre 2009 22:27  

  • Pare che siamo tutti d'accordo ma non abbiamo soluzioni ....

    Di Blogger Il Massimo, Alle 29 ottobre 2009 00:19  

  • siamo un Paese pieno di leggi, basterebbe rispettarle, invece no! si vive e si legifera per aggirarle e trovare il modo di far quel che si vuole. Che soluzioni vuoi andare a pescare? invece di spendere per far circolari, leggi, d.lgs, direttive, d.l., e tutto il capperi che ne consegue spendessero per i controlli nell'urbanistica, nella sicurezza, nell'ambiente, ecc. ...vedi un po' che a forza di beccare i furbi qualcuno poi ci pensa prima di fare quel che gli passa per la testa.

    bacio!
    Ale

    Di Blogger Alessandra, Alle 29 ottobre 2009 14:01  

  • ma uno poi farebbe le leggi contro se stesso?

    Di Blogger Il Massimo, Alle 29 ottobre 2009 16:22  

  • Il problema è grave e generalizzato, e non è prerogativa di questo o di quel governo, come di questa o di quella fazione politica. Piuttosto ho sempre creduto che ogni nazione è diversa dalle altre non solo per i confini geografici che le delimitano, ma anche e soprattutto, per le persone che le abitano e che la amministrano, al di là del concetto che sembra (ed è) un pò qualunquistico.
    In Italia lavorare e svolgere il proprio lavoro è semplicemente faticoso, e in quanto tale non va fatto.. è più semplice concedere eccezioni alle regole, prendersi un caffè in più al giorno, soprassedere alle responsabilità, fare il proprio tornaconto, produrre merce ancora più scadente della Cina, uccidere i malati in corsia, esercitare le professioni senza laurea ecc ecc.. tutto questo ,caro Massimo, è genetico.. non cambierà mai perchè l'italiucola della pizza e del mandolinosa solo tirare a campare, organizzarsi piuttosto che produrre.. principio che è ben applicato a tutti i settori umani e sociali della nazione... quì geneticamente l'italiano è italiano, non europeo.. così come geneticamente è menefreghista, spaccone, "simpatico", "furbo" ... ecc.ecc
    Ecco perchè io non sono nè mi sentirò mai italiano, anzi sto lavorando ad un progetto che mi consenta di rifiutare la cittadinanza italiana... per sentirmi finalmente orgoglioso di me stesso...

    Di Blogger Kniendich, Alle 29 ottobre 2009 19:19  

  • come provocazione la capisco ma come faccio a rinnegare la mia Italianità,
    che ha prodotto l'80% di tutta l'arte mondiale ..
    o ci stiamo infessendo e subendo un'immigrazione incontrollata che non ci porta quasi niente ...

    Di Blogger Il Massimo, Alle 29 ottobre 2009 21:58  

  • o solo guai ... e danni economici ..
    islam .. poligamia e balle fritte e bollite ...

    Di Anonymous Anonimo, Alle 29 ottobre 2009 22:02  

  • Orgoglioso di essere un meridionale e per di più italiano :-) qualcosa dovrà cambiare... " cittadino del mondo "
    Grazie di aver scoperto "Per Giunta" :-) Un caro saluto

    Di Blogger Nicolanondoc, Alle 30 ottobre 2009 08:13  

  • come io Italiano prima e Lombardo poi ...
    per adesso non vedo grossi cambiamenti se non a chiacchiere ..
    chi si ricorda più dell'abolizione delle province? Ce ne è una di 20.000 abitanti, ridicolo) .. della abolizione di una camera con riduzione dei rappresentanti ..
    dove ci sono culi da sitemare lì si inventano poltrone ad hoc ...
    per gli amici, gli amici degli amici ecc.
    e noi fessi paghiamo sempre .. '

    Di Blogger Il Massimo, Alle 30 ottobre 2009 11:34  

  • Io d'altronde sono due tornate elettorali tra politiche ed europee che faccio verbalizzare il mio "non-voto"; ci sarà un motivo...

    Di Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta, Alle 30 ottobre 2009 13:14  

  • è una situazione che si trascina da più tempo .. non votare non significa risolvere i problemi, nessuno di quelli che abbiamo ...

    Di Blogger Il Massimo, Alle 30 ottobre 2009 13:57  

  • La politica intesa come "do ut des" è un malcostume italiano da sempre.
    Capisco le ragioni di chi non vota, anche se, personalmente, cerco sempre di accordare la mia preferenza a quello che mi sembra il meno peggio.
    Ma non so quanto potrà durare, ancora.

    Di Blogger enne di niente, Alle 30 ottobre 2009 14:22  

  • fuori tema:
    oggi non è proprio giornata ...ma leggendo un tuo commento in un altro blog mi è partito un sorriso che tu non puoi sapere! grazie Max! ... ora torno a raggomitolarmi ma dovevo dirtelo!
    grazie
    Ale

    ps. si vince alla grande ... Cerino & Co sono in testa alla classifica :-)

    Di Blogger Alessandra, Alle 2 novembre 2009 16:43  

  • il tuo sfogo lo condivido perfettamente!!!
    ahimè siamo tutti sulla stessa barca!!!!

    Di Blogger Pupottina, Alle 2 novembre 2009 16:54  

  • Ale - mi hai incuriosito ...
    e complimenti al "Cerino junior"
    Pupo - speriamo non affondi

    Di Blogger Il Massimo, Alle 2 novembre 2009 18:51  

  • Si ti capisco Massimo, capisco il rispetto per una origine estremamente culturale e umanamente indispensabile a livello mondiale come quella nostra.. ma purtroppo ai giorni nostri (e non è qualunquismo) le nostre origini, i nostri morti per la patria, e tutte le menti che hanno contribuito a rendere questa nazione grande agli occhi culturali del mondo, sono stati coperti come da una coltre spessissima di lava al pari di Pompei, da indifferenza, egoismo, furbizia, maleducazione, menefreghismo e corruzione a tal punto che Leonardo da Vinci, Michelangelo e miliardi di altri illustri connazionali sono diventati poco più di un semplice sogno, un qualcosa che non sappiamo se effettivamente hanno fatto parte del nostro bagaglio genetico o se sono stati solo frutto della nostra immaginazione.. l'unica cosa sono le pietre che testimoniano la loro grandezza nei secoli e oltre i confini..
    ... l'orgoglio "a tutti i costi" per qualcosa che "fù" e che assolutamente nessun presupposto potrà far neanche per sbaglio ritornare, lo vedo come un segno di passività, che impone al nazionalista l'accettazione silente di una condizione che da tutti i punti di vista non è quella per i quali gli stessi provano orgoglio.. se le cose vanno male, è giusto dirlo, è giusto non accontentarsi di quello che è stato e di quello che si ha, è giusto non essere orgogliosi del posto in cui si è nati se solo questo non è più in grado di garantire la nostra salute mentale, fisica, economica e morale...
    La nostra società è come uno specchio che davanti riflette al mondo l'appartenenza alla civiltà europea..e dietro è costituita dal nero pregiudizio di una cultura mafiosa che non deve e non voglio che rappresenti anche me soprattutto nel momento in cui qualcuno si rivolge agli "italiani"... ma quali italiani??? dove sono gli italiani se per tali si intendono i vari Dante, Petrarca, Machiavelli, Leonardo..e co.??? Gli italiani non esistono più mio caro Massimo, e a quelli che restano io non intendo unirmi.. CON TUTTO IL RISPETTO PER LA BRAVA GENTE ...
    .. mi sono stancato di essere "un italiano" e soprattutto si subire l'Italia..

    Un abbraccio..

    Di Blogger Kniendich, Alle 3 novembre 2009 14:32  

  • c'era qualcosa prima Max che ho letto, non ho capito fino in fondo, ma ...capisco. Volevo dirtelo.
    ciao
    Ale

    Di Blogger Alessandra, Alle 4 novembre 2009 21:18  

  • tutto ok, Ale

    Di Blogger Il Massimo, Alle 4 novembre 2009 21:34  

  • Non si ricordano neanche più della Grande Guerra...dove siamo arrivati...

    Di Blogger stella, Alle 4 novembre 2009 23:29  

  • e molti che la commemorano è perchè devono farsi vedere ...

    Di Blogger Il Massimo, Alle 4 novembre 2009 23:36  

  • Mentre leggevo il tuo disagio, è venuto fuori anche il mio.
    Sono schifato...
    Un abbraccio

    Di OpenID zebrabianconera10, Alle 12 novembre 2009 12:40  

  • Ti capisco ...

    Di Blogger Il Massimo, Alle 13 novembre 2009 23:47  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page